Mons. Sisto della Rovere (1512-1516)

Sisto della Rovere, presentato dal fratello Giovanni Antonio, fu nominato vescovo di Saluzzo da Giulio II, con bolla pontificia del 26 settembre 1512.
Egli non ricevette la consacrazione episcopale e seguendo la consuetudine del tempo, non risiedette in diocesi, ma la amministrò tramite il vicario generale mons. Antonio Vacca, vescovo titolare di Nicomedia.
Mons. Sisto svolse, per mandato della S. ta Sede, molti incarichi e particolari uffici.
Prese parte al Concilio Lateranense iniziato da Giulio II e proseguito da Leone X.
Morì a Roma nell’anno 1516.

Curia nuovamente operativa da martedì 12 maggio 2020

Limitazioni nell’accesso da parte dei visitatori esterni. Ecco le indicazioni

Da martedì 12 maggio 2020 riprendono le attività degli Uffici di Curia, alle condizioni previste dai decreti ministeriali per l’emergenza sanitaria.
Per garantire la massima tutela sanitaria di personale e visitatori esterni, si raccomanda a questi ultimi di recarsi in Curia SOLO per pratiche URGENTI e non risolvibili al telefono o tramite email.
In ogni caso, l’accesso agli Uffici di Curia da parte di visitatori esterni sarà consentito SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SU APPUNTAMENTO concordato con l’Ufficio interessato, nella fascia oraria 9.00 – 12,00 dal martedì al venerdì – Tel. 0175.42360.
Per problemi particolari, urgenti e indifferibili o anche solo per informazioni, la disponibilità giornaliera sarà garantita dal Vicario Generale don Giuseppe Dalmasso (cell. 346.2297020) e dall’Economo Diocesano Gustavo Giordana (cell. 366.7740174).