È arrivata l’estate e le porte del Santuario si sono aperte per accogliere i devoti e i pellegrini che ogni anno salgono a venerare il santo patrono San Chiaffredo, martire dalle fede. Il suo culto è veramente sempre attuale, perché i santi sono presso Dio, sempre pronti ad intercedere per noi che siamo ancora nei pericoli di questa vita.
Sulle porte d’ingresso è ancora rimasta la scritta “Anno della Misericordia”.
«Non è stata una dimenticanza o trascuratezza, ma una scelta intenzionale, perché i Santuari sono luoghi di Misericordia, sono occasioni date ai cristiani per riprendere o ritornare sul cammino di Dio…» sottolinea il rettore mons. Oreste Franco.
Dopo questo periodo di grande fatica, riprendono dunque le celebrazioni al Santuario di Crissolo.
Per adempiere alle normative di questo tempo, la domenica ci sarà per il momento una sola Santa Messa alle ore 11, a cominciare da domenica 28 giugno e, per questo periodo iniziale, la celebrazione ci sarà solamente la domenica.
Durante la settimana il Santuario aprirà il giovedì pomeriggio e poi il sabato e la domenica tutto il giorno.
Per chi desidera far celebrare le Messe può rivolgersi in sacrestia oppure telefonare al 334-2740157.
Per essere informati sugli appuntamenti e sulle iniziative in programma al Santuario di San Chiaffredo di Crissolo, si può visitare il sito internet www.santuariosanchiaffredocrissolo.it.