Sono queste le ultime settimane dell’anno, ma anche il periodo nel quale si concentrano molte spese per regali e gesti di amicizia. Sarebbe bello che, in questi giorni, si concretizzasse anche una rinnovata generosità per il sostentamento dei sacerdoti, così che il camminare insieme nella Chiesa sia sempre sostenuto dalla loro presenza.

Chi può donare l’Offerta per i sacerdoti?

Ognuno di noi. Fedele, famiglia, associazione, gruppo parrocchiale, e anche sacerdoti, per altri confratelli. L’offerta può essere di qualsiasi importo e fatta anche più volte l’anno.

In che modo si può donare?

Con l’offerta diretta: si può fare presso l’Istituto Diocesano Sostentamento Clero (IDSC) in Corso Piemonte n. 56 a Saluzzo

– Tel. 0175-46784. L’ufficio è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle ore 12, fino al 30 dicembre;

Alla Posta: sul conto corrente postale n. 57803009, intestato a “Istituto Centrale Sostentamento Clero – Erogazioni  liberali,
Via Aurelia 796 – 00165 Roma”.
I bollettini prestampati si possono trovare anche negli espositori in ogni parrocchia

In banca: sono 7 i conti correnti dedicati alle Offerte nelle maggiori banche italiane. La lista degli istituti e numeri di conto

si trova sul sito internet www.unitineldono.it;

Con la carta di credito: con Visa e Mastercard si può fare la donazione su www.unitineldono.it.
Con CartaSi chiamando il numero verde 800- 825000.


Da ricordare

Le donazioni per i sacerdoti sono deducibili dal proprio reddito annuale fino ad un massimo di euro 1.032,91.

L’offerta effettuata entro il 31 dicembre dell’anno corrente potrà essere indicata tra gli oneri deducibili

nella prossima dichiarazione dei redditi (modello Unico o modello 730).